Conoscere il legno

L'utilizzo del legno per finestre e porte, fa parte della storia dell'uomo, caratterizzando nel corso del tempo le più antiche e importanti civiltà. Conoscere il legno nelle sue caratteristiche tecniche, nella selezione delle essenze, nella stagionatura e nelle prestazioni non dando nulla per scontato, è alla base di ogni nostro prodotto. Le elevate prestazioni termiche ed acustiche dei nostri prodotti assicurano un notevole risparmio energetico ed un più basso impatto ambientale. I serramenti sono l'unico elemento di arredo della vostra casa che contribuisce a valorizzarla sia internamente che esteriormente e vengono lavorati tutti partendo dalle materie prime, seguendo particolari sistemi di incollaggio e fresature per poi passare alla fase finale di verniciatura e assemblaggio ferramenta. La nostra caratteristica è che il cliente viene seguito dalla partenza, portandolo a scegliere il prodotto che desiderava con la possibilità di vedere tutte le fasi della lavorazione fino alla posinopera.

La porta interna ha due diverse caratteristiche per quanto riguarda l’essenza del legno, la porta massellata e quella tamburrata. Nel primo caso il massello interno è di un materiale meno pregiato del piallaccio che la ricopre, mentre nel secondo la lavorazione è totalmente diversa perché costituita dalle due facciate della porta in compensato con essenza di legno pregiato in piallaccio e una struttura interna assemblata con uno scheletro in legno dolce tipo l’abete e l’ interno con particolari cartoni in nido d’ape che rendono la porta sia leggera che facile nell’uso.

Ma cos’è il compensato?  Il compensato è principalmente un pannello in legno dello spessore di 3/4 mm  in mdf(Medium density fibreboard) o in altre specie legnose meno importanti, molto sottili e incollati tra loro in modo da incrociare le venature per far si che la resistenza del materiale sia uniforme in tutte le direzioni, per poi “nobilitare” il compensato vengono incollate sulla superficie estrema un materiale più pregiato, tipo il rovere, noce, cilegio e altri.